Per questa data, fondativa della nostra coscienza nazionale e del nostro sistema democratico, abbiamo scelto di installare nelle due sedi un “albero della libertà”. Sui suoi rami gli studenti, individualmente o collettivamente per classi, hanno avuto modo di esprimere  le loro riflessioni, attraverso post-it che hanno riempito come foglie i suoi rami, sul significato della parola “LIBERTA’”.

Termine dal senso alquanto poliedrico, che può essere declinato nelle sue sfaccettature civili, politiche e giuridiche ma che racchiude in sé il senso più autentico di quanto accadde nelle fatidiche giornate di primavera del 1945 quando si liberava l’Italia dall’occupante tedesco e dai repubblichini suoi alleati.

Una data simbolo del passaggio da un regime, quello fascista, che per vent’anni aveva privato gli italiani di quelle libertà che ogni sistema costituzionale e parlamentare può vantare, ad una “repubblica democratica” come recita la nostra Costituzione al primo articolo.

La Resistenza e la guerra partigiana, la Liberazione, la Costituente e la promulgazione della Costituzione Repubblicana sono elementi di un sanguinoso  e faticoso processo che traghetterà l’Italia verso l’agognata LIBERTA’.

Su questi stessi elementi, inoltre, hanno riflettuto alcuni studenti delle classi quarte e quinte dell’istituto, i quali hanno partecipato ad un progetto promosso dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino: “Save the date, frammenti di un calendario civile”. Dopo alcune ore di  lezioni preparatorie hanno dato vita ad un lavoro di gruppo sul tema del 25 Aprile. I loro lavori, presentazioni o animazioni, saranno presto disponibili sul sito alla presente voce.

Ecco le immagini dell’albero della libertà nelle due sedi, con qualche zoom sulle riflessioni che ci sono sembrate più significative.

Albero via Frattini

Albero corso Tazzoli


Il progetto “Save the date” – “Frammenti di un calendario civile”, promosso dall’Università di Torino (Dipartimento di Giurisprudenza) nell’ambito del progetto UNITA – Universitas Montium (rete composta da Università di Torino; Universiade Beira Interior, Portogallo; Universidad de Zaragoza, Spagna; Université de Pau et des Pays de l’Adour, Francia e Université Savoie Mont Blanc, Francia; Universitatea de Vest din Timisoara West, Romania), prevede l’avvio di attività di collaborazione con gli istituti di istruzione superiore secondaria (sotto forma di approfondimenti di tipo laboratoriale, o nell’ambito dei PCTO scolastici).

Sulla base dell’indagine relativa ai concetti di identità e cittadinanza europee condotta dagli Atenei UNITA, il progetto rivolto all’istituto E. Majorana si è posto l’obiettivo di contribuire attivamente alla creazione di un “calendario civile” mediante la riflessione su date ed eventi fondamentali per la storia giuridica, politica e sociale nel nostro Paese: in particolare, è stata selezionata la data del 25 Aprile.

L’obiettivo è stato quello di realizzare un percorso tematico, al termine del quale alcuni studenti della 4Bs indirizzo Scienze Applicate, hanno realizzato questo video divulgativo e riepilogativo dell’esperienza laboratoriale. Questo lavoro sarà condiviso con il network UNITA, specialmente mediante un forum online comune agli Atenei partner, raccoglitore dei contenuti su identità e cittadinanza europea realizzati nell’ambito del progetto, tra cui il “calendario civile”.